Crema (veloce, giuro) di Ceci in Scatola

Crema (velocissima) di Ceci in Scatola

Crema (velocissima) di Ceci in Scatola

Con un po’ di allenamento potete anche abbattere il muro dei 5 minuti per questa preparazione, come anticipavo Qui!

Occorrente:

  • 2 barattoli di ceci;
  • olio e aglio;
  • pomodoro (concentrato, passata o fresco);
  • odori (salvia e santoreggia);
  • minipimer (il nostro alleato!).

Preparazione: pronti, soffritto, via: olio e aglio! Barattoli di ceci (due per tre/quattro persone) scolare e buttare dentro, fuoco vivo. Cucchiaio di pomodoro (concentrato, passata o fresco), odori (io uso salvia e tanta santoreggia che oltre ad essere buona ha anche un potere antifermentante, che non guasta con i ceci!), sale, pepe (taaanto), mezzo bicchiere d’acqua, fuoco vivo per i minuti che avete a disposizione (minimo tre). Pronti con il minipimer? Arriva il nostro momento! Frullatina leggera che deve lasciare qualche cecio intero per dare un po’ di consistenza.   STOP!  Aggiustatina per la consistenza e riprendete fiato.

Potete servire nature, con dei crostini di pane o con un pizzico di pasta (magari pasta secca all’uovo come tagliatelle) aggiungendo e portando ad ebollizione prima con un altro bicchiere d’acqua salata.

Voilà, Crema di Ceci in Scatola!

PS: Se non trovate la santoreggia potete acquistarla qui:

Santoreggia - 15 gr

Voto medio su 3 recensioni: Da non perdere

Crema (veloce, giuro) di Ceci in Scatolaultima modifica: 2014-03-28T23:09:42+00:00da fedesganzy
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Crema (veloce, giuro) di Ceci in Scatola

  1. Mi sono avanzati due barattoli di ceci che “dovrei” proprio consumare 🙂 vado con la tua ricettina veloce! Grazie!
    PS. Non conosco la santoreggia (leggo su wiki che appartiene alla famiglia della menta) posso sostituire con mentuccia che ho in freezer?
    Un caro saluto

  2. Ciao, di sicuro si, menta e ceci vanno a nozze. Se non hai mai provato la stantoreggia ti consiglio di fare un esperimento, non solo è molto molto buona ma ha anche importantissime proprietà antifermentanti (tra le altre).

  3. Ho poi seguito il tuo consiglio di aggiungere le tagliatelle stemperando il composto con un pochino di acqua di cottura. Ho esagerato un pochino di mentuccia che ha ammazzato il cecio, ma a parte questo non era affatto male! Il marito ti ringrazia… 🙂

  4. Benissimo! Per quanto riguarda i barattoli, poi, comodi e di pronto consumo, ho trovato quel filone di biologici che sono ottimi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*