il MIELE secondo… io

miele.jpgDue chiacchere sul miele. Il miele è qualcosa di fenomenale, pensate che è polline di fiori impastato con la saliva delle api. Chi ha detto: “Non lo compro più”? Se sapeste allora che il Miele di Melata è la cacca delle afidi impastata con la saliva delle api… o giù di lì!

Torniamo a noi, quale miele è meglio comprare? Partitamo dalla provenienza, se non c’e’ scritto niente vuol dire che viene da paesi dell’europa o extraeuropei, è un miele anche magari ottimo ma miscelato e spesso pastorizzato quindi privo di vitamine termosensibili. A mio avviso è meglio scegliere mieli italiani, ancor di più se locali così non hanno viaggiato su quei Tir che in autostrada ci infastidiscono tanto. Attenzione, “Prodotto o Confezionato in Italia”, non vuol dire che sia miele italiano.

Solido o liquido? Sappiate che gli unici due mieli liquidi sono quello di castagno (scuro ed amarotico) e quello di acacia (trasparente e profumato), gli altri dovrebbero essere tutti solidi/cristallizzati. Se trovate quindi un millefiori liquido vuol dire che ha una percentuale alta di acacia oppure che è stato pastorizzato.

Melata: la melata di bosco è un miele eccezionale prodotto dalle api partendo dalla secrezione delle afidi, dalla linfa degli alberi e dalle resine dolci… ne risulta un miele profumato e balsamico, spesso liquido, particolarmente indicato per le piccole malattie delle vie respiratorie.

Proprietà: il miele è un antibiotico naturale, la prima caratteristica quindi è la conservabilità anche a temperatura ambiente. Ottimo preso spesso per curare un piccolo mal di gola o l’inizio di una tosse. E poi vitamine, sali minerali, abbinabilità con formaggi secchi e piccanti e via discorrendo. Sempre che non sia pastorizzato, in quel caso è un buon dolcificante privo però di quell’aura magica che hanno le cose vive.

Unica controindicazione: appiccica; quindi avrete sempre il barattolo appiccicoso, un cucchiaino appiccicoso, le dita appiccicose…

il MIELE secondo… ioultima modifica: 2011-07-08T18:40:00+00:00da fedesganzy
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*