Polpette vegane di borragine

Polpette borragineNon comincio la ricetta con una battuta, sarebbe troppo volgare! Quindi rilassiamo gli zigomi, torniamo seri e con voce impostata andiamo a leggere questa ricetta immaginando di essere a Quark, con tanto di calzini bianchi di Angela.

La borragine è una delle prime piante che la primavera ci regala, la possiamo trovare dal fruttivendolo ma anche, se siamo un po’ esperti, nei nostri prati. Prendiamone quindi una bella bustata (come le do’ bene le quantità delle ricette, io) e iniziamo quella tortura che consiste nel lavare le foglie, togliendo i gambi troppo coriacei.

Ingredienti:

  • Borragine (una bustata);
  • Patate (due);
  • Pangrattato (qubbí).

Procedimento: lessiamo due patate e prepariamo una pentola di acqua bollente e salata, ben capiente. Immergiamo le foglie di borragine facendo finta che non ci pungano e lasciamo lessare per 5 minuti. Togliamole e strizziamole per bene per poi passarle nel mixer. In una terrina mescoliamo il composto con le patate schiacciate, aggiusiamo di sale e pepe, un goccio di olio d’oliva e regoliamo la consistenza con il pangrattato. Facciamo delle palline e passiamole nel pangrattato per farle terminare nel forno o in una padella con adeguato olio bollente.

E così la borragine ha cambiato spontaneamente habitat, dai prati ai nostri piatti, per iniziare il complesso corteggiamento olfattivo con le nostre narici. Domani vedremo le infinite sfumature del rituale di accoppiamento dell’insalata con il tonno in scatola, sotto la guida di David Attenborough…

Polpette vegane di borragineultima modifica: 2017-03-28T15:15:45+00:00da fedesganzy
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*