Pizze & Focacce nuove esperienze

Ho visto e udito cose che voi umani non potete immaginare: lampi di raggi gamma al largo dei bastioni di Orione e rumore di fermenti che lievitano!

Detta così sembra una cosa importante, in realtà apro questo post per parlarvi delle nostre ultime esperienze con Pizze & Focacce, partendo da quello di tre anni fa che potete trovare cliccando qui.

Ecco la ricetta base migliorata:

  • 400g di farina 0;
  • 250ml tra acqua e latte (la mia proporzione è 125 e 125);
  • 2 cucchiaini di zucchero e 2 di sale;
  • olio;
  • lievito.

Preparazione: intiepidire l’acqua nella proporzione desiderata (125 ml nel mio caso), scogliere un cucchiaino di zucchero e il lievito, coprire e lasciar riposare qualche minuto fino alla comparsa di un dito di schiuma densa. Nel frattempo preparare la farina con il secondo cucchiaino di zucchero, due di sale e abbondante olio, versarvi anche il latte intiepidito (altri 125 ml nel mio caso). Unire il tutto e impastare. Per questa operazione va bene ancora la moglie di tre anni fa!

La novità nella preparazione è sostanzialmente il latte (per i tolleranti ovviamente), migliora la fermentazione e ammorbidisce l’impasto aumentando il periodo di mangiabilità.

Doppia levitazione: e questa è un’altra pratica che abbiamo introdotto. Considerate che più si ha tempo per far lievitare l’impasto, più digeribile viene e meno lievito è necessario aggiungere nell’impasto. Quindi prepariamo gli impasti necessari alla serata, lasciamo lievitare due o tre ore nella classica ciotola con canovaccio, poi stendiamo l’impasto con le mani, senza uso di mattarello ma con grande spolverata di farina, mettiamo nella teglia precedentemente oleata anche se si usa cartaforno (ecco il terzo consiglio di cui parleremo), spruzziamo con le mani un po’ di acqua per aumentare di nuovo l’umidità, copriamo e lasciamo almeno un’altra oretta per la seconda lievitazione.

Olio: e veniamo al terzo ed ultimo consiglio, mettendo olio anche sotto all’impasto, quindi sulla teglia o sulla cartaforno, la fragranza sarà aumentata… almeno del doppio!

La cottura: la cotturaa? Come tre anni fa: ad occhio!

 

Ed infine una ricetta nuova: la PIZZA BIANCA NON PROPRIAMENTE DIETETICA

Il segreto è una confezione di panna da cucina! Stendiamo infatti la panna da cucina sull’impasto, al posto del pomodoro, in questa maniera otterremo una pizza che in cottura si mantiene morbida e dopo qualche minuto di forno è pronta ad accogliere qualsiasi ingrediente voglia la vostra pizza bianca: salmone, zucchine, gamberetti eccetera.

 

Ultima postilla: la PASTA FRITTA

Meriterà un post a parte, prima o poi, ma se vi avanza un pezzettino di impasto stendetelo sottile sottile con il mattarello, farcitelo (anche solo con un pezzettino di formaggio o un’acciuga) e chiudetelo come fosse un raviolo per poi friggerlo pochi minuti in olio ben caldo. E’ una cosa buona da non credere… e la cucina sana la faremo un’altra volta!

Pizze & Focacce nuove esperienzeultima modifica: 2014-10-15T08:06:29+00:00da fedesganzy
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Pizze & Focacce nuove esperienze

  1. Pingback: PIZZE, FOCACCE e affini | Il Casalingo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*