Tacchino Asian-Style (2)

Tacchino ricetta cinese

Tacchino Asian Style

Altra ricetta “etnica” di pura ispirazione asiatica… e realizzazione tosco-veneta! Premetto subito che il tacchino si può sostituire con petto di pollo o fettine di maiale, forse anche tofu, escludo cartone da imballaggio e lamiere di recupero.

Alla fine dell’articolo parliamo di come julienizzare velocemente le verdure.

Ingredienti:

  • 400g di tacchino/petto di pollo/fettine di maiale;
  • 1 cipolla;
  • 3 zucchine;
  • 2 carote;
  • una manciata di mandorle;
  • salsa di soia;
  • riso per il contorno (parboiled).

Preparazione: per prima cosa mettete a bollire l’acqua salata per il riso, così da cucinarlo contemporaneamente alla preparazione ed usarlo come contorno alla maniera asiatica (come diceva Artusi). Tagliate a listarelle il tacchino, infarinatelo leggermente e gettatelo in una padella o wok in cui avrete scaldato dell’olio di semi (se per caso avete l’olio di semi di sesamo usatelo perché è incredibilmente saporito), no olio di oliva, sarebbe come condire le lasagne con la salsa di soia. Saltatelo pochi minuti a fuoco vivo rigirandolo spesso, nel frattempo preparate la julienne di zucchine, carote e una cipolla. Appena il tacchino sarà colorato spruzzate di salsa di soia così da abbassare la temperatura, appena avrà finito di schiumare mettete le verdure e una manciata di mandorle (eventualmente tritate grossolanamente). Cucinate 10 minuti a fuoco medio, girando spesso e aggiustando alla fine di sale e salsa di soia. Assaggiate le carote, se sono pronte quelle tutto il resto va bene. Mangiare possibilmente con le bacchette.

Torniamo alla julienne, essendo io un uomochecucina non ho tempo per prepararla a mano per cui uso uno strumento simile a questo, rapido, veloce, indolore (finché non mettete un dito tra le lame):

(fonte Wikipedia)

 

Tacchino Asian-Style (2)ultima modifica: 2014-07-05T16:03:20+00:00da fedesganzy
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*