pollo con RIPIENO POVERO

pollo ripieno povero funghi timoAvete presente quando avete voglia di fare un bel pollo lesso ripieno senza aver traccia di macinato di carne nel frigo? Io ho fatto un ripieno povero con pane, funghi e maggiorana, che da ripiego è stato promosso a pieni voti a ricetta vera e propria.

Ingredienti:

  • un pollo intero (ruspante, mi raccomando, anche un Campese Amadori andrà bene);
  • pane secco;
  • latte;
  • due tuorli d’uovo;
  • funghi;
  • maggiorana fresca;
  • senape, mezzo cucchiaino.

Procedimento per il ripieno: mettete il pane secco ad ammorbidirsi in una ciotola con due dita di latte allungato con un po’ d’acqua (aggiungetene quando completamente assorbito e giratelo a metà dell’operazione); nel frattempo scottate i funghi e successivamente dategli una frullatina con una generosa manciata di maggiorana fresca e mezzo cucchiaino di senape. Strizzate il pane ammollato e sfarinatelo in una terrina assieme ai funghi frullati, due tuorli d’uovo, quindi aggiustate con sale, pepe e pan grattato se l’impasto risulta troppo morbido.

Procedimento per il pollo: togliete le eventuali viscere del pollo e riempite di ripieno il… ehm… beh… insomma… chiedendo scusa al pollo. Legate le zampe con dello spago da cucina in maniera che il ripieno sia ben al sicuro, se non sufficiente cucite anche la pelle con dell’ago da cucina (o aiutandovi con uno stuzzicadente).

Aggiungete acqua fino a coprire il pollo, qualche verdura per il brodo (una manciata di preparato surgelato per il minestrone, oppure una patata, mezza cipolla infilzata con un chiodo di garofano, zucchina, carota etc), una presa di sale grosso e giù di pentola a pressione (mezz’ora dal fischio).

In aggiunta avrete anche un ottimo brodo di pollo e con l’eventuale ripieno avanzato potete fare delle polpettine da passare sul pan grattato e friggere per l’aperitivo.

pollo con RIPIENO POVEROultima modifica: 2013-08-23T12:19:00+00:00da fedesganzy
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*