CICORIA o puntarelle

Ho inventato questa ricetta oggi, con l’ultima raccolta nell’orto di puntarelle di cicoria. Orto è una parola grossa… si tratta di un grande vaso, ma lui crede di essere un orto, quindi nel suo piccolo produce quello che gli chiedo senza problemi e senza enormi sforzi, ed io me ne guardo bene dal fargli sapere la differenza…

insalata di puntarelle, insalata di cicoriaQUINDI, COME ME ANDATE NEL VOSTRO ORTO A PRENDERE LA CICORIA (questo l’ho detto ha voce alta così faccio contento il mio vaso), oppure acquistate della cicoria-asparago e tagliate a listarelle sottili la parte morbida, scartando le coste più dure. Mettete il tutto in una terrina assieme a tre acciughe ridotte a pezzetti, tre noci tritate, mezza mela tagliata a fettine sottili, un aglio sbucciato (che poi dovrete ricordarvi di togliere se non volete tenere i vampiri lontani dal vostro quartiere), ed il condimento creato emulsionando olio, aceto di mele, sale, pepe ed un cucchiaino di pasta di acciughe. A piacere vi consiglio una spruzzatina di succo di arancia.

Prima di servire lasciatelo riposare un’ora o due nel frigorifero.

CICORIA o puntarelleultima modifica: 2013-01-06T00:38:00+00:00da fedesganzy
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “CICORIA o puntarelle

  1. Grazie per questa ricetta… Certo non ho un orto, ma la possibilità di repererire verdure fresche si!!! Mi piace. Credo che la copierò alla prima occasione. Ciao. Aggiornerò presto.

  2. condivido lo spirito che sento in questo post… come te ho un vaso (anzi vari vasi) che si credono un orto… il tutto in un grande terrazzo… e devo dire che, al di là del quantitativo, la produzione che ne deriva è ricca di grandi soddisfazioni!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*