piccola guida MICROONDE

microonde, fedesganzyOvvero “Come usare il Microonde addirittura senza ferirsi”Ecco una piccola guida con qualche trucchetto per l’uso quotidiano di questa tecnologia.

Come funziona? Il microonde scalda l’acqua contenuta nei cibi, vi basti quindi sapere che cibo con molta acqua si scalda in un attimo, cibo secco… resta secco. Ovviamente scaldando l’acqua ne provoca l’evaporazione, quindi se non adeguatamente coperti i cibi diventano buoni materiali edìli.

Materiali: nel microonde NON si usano metalli (se non specialmente adatti), quindi niente vaschette di alluminio, forchette, pellicola di alluminio etc etc. NON si usano plastiche non specifiche, altrimenti si corre addirittura il rischio di intossicazione; i materiali di plastica adatti al microonde devono avere apposito simbolo o indicazione. Pellicole solo per microonde, NON usate mai pellicole normali. SI al vetro, SI alla ceramica se non si scalda troppo (ceramiche poco costose potrebbero contenere piombo), porcellane solo se senza bordini in simil oro/argento.

Scaldiamo qualcosa senza dover chiamare i pompieri: qualsiasi cosa nel microonde va coperta con pellicola per microonde, con adeguato materiale oppure con una speciale campana in plastica per microonde (accessorio indispensabile) altrimenti si secca subito. Il microonde funziona in base alla massa, quindi al raddoppiare della quantità di cibo raddoppia il tempo impiegato. Non scaldate il pane, diventa prima colloso e poi un blocco di tufo. Se scaldate liquidi fate attenzione perché potrebbero diventare bollenti senza che facciano il classico gorgoglìo. Se dovete scaldare una cosa secca (come la scaloppina triste della sera prima) aggiungete qualche goccia di liquido, anche solo acqua. Se usate il grill o il combinato ricordatevi di non coprire il cibo.

Cuciniamo senza che sia la nostra ultima esperienza: si possono fare meravigliosi contorni in pochi secondi, si possono bollire patate in tre minuti, si può cucinare il pesce meglio che su un letto di rose vaporose. Contorni: tagliate le verdure, conditele, mettetele in una ciotola di porcellana, copritele e via di microonde; di tanto in tanto saggiatene la consistenza con uno stuzzicadente. Per esperienza vi posso dire che le patate (sbucciate o intere) impiegano circa 3 minuti per ciascuna; quindi 2 patate 6 minuti e così via. Il pesce va cotto delicatamente, abbassate la potenza del microonde, copritelo e spruzzate di luiquido, acqua, fumetto, vino bianco… Accessori utilissimi per cucinare sono il piatto crisp che diventa incandescenete e quindi con la cottura combinata può simulare la padella o il forno; la vaporiera per ottenere delicatezze estetico-gustose; la pentola a pressione per microonde per cucinare oltre alle verdure anche pasta, riso o minestroni.

 

Insomma il microonde è un altro ottimo aiuto in cucina, ha estimatori e detrattori, è stato accusato delle nefandezze peggiori ma è sempre stato scagionato… va usato come tutto, con intelligenza. 

 

piccola guida MICROONDEultima modifica: 2012-05-31T19:48:00+00:00da fedesganzy
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*